PLA | Come lo si può lavorare con la stampante 3D?

Il PLA (Acido Polilattico) è uno dei materiali più utilizzati nel mondo delle stampanti 3D! Le sue caratteristiche lo rendono un materiale facile da lavorare a basse temperature. Questo polimero termoplastico deriva dagli scarti vegetali, in particolar modo dalle foglie di mais. Il PLA può essere considerato un materiale biodegradabile, anche se con le apposite condizioni. Infatti, questo polimero può essere degradato a 60°C con particolari valori di pressione. Queste condizioni si ritrovano negli impianti di compostaggio, e quindi gli scarti dovrebbero essere buttati nel residuo secco.

Alcune caratteristiche chimico-fisiche

Vediamo le caratteristiche chimico-fisiche di questo materiale:

Densità1,24 g/cm^3
Punto di fusione 110°C
Temperatura di rammollimento40-50°C
Temperatura di degradazione 240°C
Viscosità relativa 4

In generale possiamo dire che questo materiale non necessità di temperature elevate durante la stampa, perché potrebbe generare una fuoriuscita di materiale indesiderato.

Durante la configurazione della vostra stampante sul programma di slicing utilizzato, non dimenticatevi di inserire il parametro della viscosità. Questo parametro infatti permette un miglior flusso di materiale.

Principali utilizzi nella stampa 3D

Vista la sua facilità di estrusione, il PLA viene utilizzato principalmente per la realizzazione di oggetti in serie, modellini in scala, oggetti decorativi ed oggetti per cosplay che richiedono azioni di post-produzione.

Parametri utilizzati

Ci teniamo a precisare che ogni filamento può avere dei propri parametri di stampa, a causa dei pigmenti o delle aggiunte al suo interno. Inoltre, anche diverse stampanti potrebbero richiedere delle correzioni nei parametri forniti.

In generale i parametri utilizzati per i filamenti in PLA sono:

Temperatura di stampa 190-200°C
Temperatura del bed0 – 50°C
Velocità di stampa50 – 60 mm/s (o superiore)
Distanza di retrazione5-6
Velocità di retrazione 25 – 30 mm/s
Velocità della ventola 100%

Come viene utilizzato il PLA al di fuori della stampa 3D

Questo materiale viene utilizzato principalmente negli imballaggi, alimentari, industriali e domestici. La bassa temperatura di rammollimento, intorno ai 40°C, non lo rendono idoneo però per essere utilizzato negli imballaggi di liquidi caldi.